NAVIGAZIONE
Ultima modifica: 4 marzo 2015

ITA “P. Cuppari”

La storia dell’Istituto è strettamente legata a quella del monastero Benedettino sede dell’ITA “P. Cuppari”. Infatti, dopo l’Unità d’Italia, per effetto della legge sulla soppressione dei corpi religiosi (del 1866), il nuovo Stato incamerò anche l’abbazia di S.Placido che fu acquistata dall’Amministrazione Provinciale il 30 giugno 1898 per dare degna sede alla Scuola di Agricoltura. Nacque così la “R. Scuola Pratica di Agricoltura”, già istituita con Regio Decreto del 12 luglio 1888, e fu intitolata all’eminente agronomo, originario di Itàla (ME), Pietro Cuppari (1816 – 1870).

Il complesso nacque nel 1361 dalla donazione ai Benedettini di una fortificazione feudale in cui i monaci si trasferirono da un precedente monastero. Divenuto abbazia nel 1386, raggiunse il massimo fulgore nel Cinquecento, epoca a cui risalgono le maggiori vestigia architettoniche, in particolare i due chiostri d’ordine ionico.

Il tragico terremoto del 1908 rese necessario l’abbattimento dei resti del piano superiore dell’edificio, fortunatamente i chiostri rimasero illesi e così sopravvissero anche ai bombardamenti del secondo conflitto mondiale.

Oggi l’ Antica Abbazia che accoglie l’Istituto mostra tutta la sua vetusta bellezza ed è in fase di restauro.

La legislazione europea in materia di privacy e protezione dei dati personali richiede il tuo consenso per l'uso dei cookie. Questo sito non invia cookie di profilazione per servizi commerciali o di pubblicità. Acconsenti? Per ulteriori informazioni visualizza la Cookie Policy. Acquisire maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi